Ecco alcune linee guida per risolvere i Vostri dubbi ! ! !

1.Come faccio a capire se la mia strategia è ancora valida?


Di seguito un Flow Chart di monitoraggio della strategia Pro tempore

Figura 1- Flow Chart di monitoraggio della strategia pro-tempore


Sulla base del piano definito, si configurano:


·le linee guida che riguardano i molteplici aspetti per sviluppare la “nuova” attività aziendale

·le risorse umane che hanno le competenze distintive necessarie ricollocando coloro che hanno un ruolo marginale (qualora non ci fossero stati i blocchi ai licenziamenti, le figure di staff sarebbero state fatte uscire dall’azienda),

·le risorse materiali

·le risorse immateriali


Durante l’attualizzazione delle azioni stabilite, non solo è necessario verificare i risultati ottenuti confrontandoli con quelli attesi ma anche, ed è questa l’azione più importante, verificare se lo scenario attuale non è variato e di conseguenza se quelle linee d’azioni sono ancora valide, conducendo un’analisi dei rischi legati alle diverse prospettive e alle diverse strategie.


2.Come faccio a determinare e/o ricollocare l’obiettivo con il nuovo scenario competitivo se sono in continua evoluzione e quindi tutto è in continua discussione?


Semplice!!! Effettuare una Pianificazione che vada a scomporre il Piano originale in frazioni annuali e semestrali, sconvolgendo la prima regola della fase di Pianificazione: NON più una pianificazione di medio lungo periodo ma una TENSIONE verso la fase di Programmazione.

Nel fare ciò, l’azienda dovrebbe quindi, per cercare di reagire alla situazione emergenziale in atto, sfruttare l’insieme di informazioni derivante dall’esperienza maturata - approccio “learning by doing” - e dall’osservazione dei fenomeni che la circondano.


L’importante non è il raggiungimento dell’obiettivo prefissato ma ciò che un’azienda deve fareè raggiungere il miglior risultato possibile che può essere ancor migliore dell’obiettivo prefissato inizialmente e ricordatevi che “Se non si ha il piano, l’azienda perde in partenza”

Figura 2- Piano Strategico per Scenari


3.Come faccio a sapere se lo scenario ambientale è quello corretto? Come si analizzano gli Scenari ambientali?

Figura 3- Analisi degli scenari ambientali


Per qualsiasi dubbi, seguiteci sulle nostre pagine SOCIAL, sul nostro sito Consulente del lavoro Pescia | Studio Casadio | Pescia, o scriveteci a“casadio@studiocasadio.com”


Dott.ssa Sara Giuliani

14 visualizzazioni0 commenti